I MIEI CONSIGLI PER  EVITARE LE PIAGHE DA DECUBITO

consigli per la postura a letto e in carrozzina, più cuscino antidecubito

Home

 

Una parola che nel tempo sentirò molto spesso. Esiste la postura corretta  nel letto e quella in carrozzina. La postura corretta nel letto è molto importante, sia per la cura della pelle che quella delle ossa. Io ho avuto la fortuna d'incontrare all'Ospedale, i primi giorni dopo l' incidente, una dottoressa che spiegò a mia madre, essendo ella sempre vicino a me, le posizioni corrette  del corpo nel letto, tutto questo perché anche le infermiere non erano preparate per patologie come la mia. Nel letto usavano coricarci utilizzando tre posizioni: una con il corpo pancia in su, detto anche supino con l'accorgimento di avere sotto le gambe tra il polpaccio e il piede un cuscino senza toccare i talloni, un'altro cuscino andava messo tra i piedi e il letto, cosi si bloccavano anche le contrazioni involontarie delle gambe, è necessario fare molta attenzione alla regione sacrale e ai talloni. Le alte due posizioni sono uguali, l'unica differenza e che si sta sdraiati su un fianco, i punti dove il corpo appoggia di più sono il braccio con la scapola e  l'anca. Si può stare a destra o a sinistra del letto, bisogna mettere un cuscino tra le gambe stando attenti che la gamba che sta sotto sia posizionata un po' curva, controllando che la gamba che sta sopra il cuscino non carichi il peso a quella che sta sotto, in decubito laterale è necessario proteggere le ginocchia, i troncateri e i malleoli. La posizione prono può essere mantenuta per periodi più lunghi, durante la notte consente di dormire più ore, ricordandoci di posizionare un cuscino sotto la pancia, uno nelle gambe e uno tra i polpacci, lasciando liberi le ginocchia e i talloni. Tutto questo lavoro si fa per evitare le piaghe da decubito, una delle cose a cui le persone miolese devono stare molto attente, ed è rispettando queste e altre posture che si può stare un po' tranquilli, ricordandoci inoltre di non restare molte ore a letto senza cambiare posizione.

Parliamo della postura del corpo quando si sta seduti sulla carrozzina. Prima di tutto la carrozzina va personalizzata in base alla lesione, le cose principali da guardare sono l'altezza del paziente e la lunghezza delle gambe, il peso e la corporatura del mioleso. Prese queste misure si ha la profondità e la larghezza della carrozzina, rimane da stabilire  l'altezza dello  schienale, questa misura verrà presa dall'Ortopedico che valuterà in base alla lesione del paziente; da questo dipenderà una corretta postura. Non dimentichiamo il ruolo importante del cuscino atidecubito, un accessorio fondamentale per la postura, è un ausilio che deve essere usato sempre quando si sta in carrozzina, specialmente quando si sta seduti molte ore al giorno. Serve per prevenire le piaghe da decubito, di solito si formano in corrispondenza dell'Ischio, essendo la parte che poggia di più essendo seduti. In questi anni ho provato tanti tipi di cuscini, fino ha trovare quello più adatto per me. Esistono vari tipi di cuscini, al gel, ad aria, al silicone. Secondo la mia esperienza i più usati sono attualmente quelli a celle comunicanti d'aria tipo Roho, secondo me rende instabile il bacino, d'estate si riscalda troppo ed in inverno si raffredda troppo, il motivo è perché l'aria che si trova dentro il cuscino, prende la stessa temperatura dell' ambiente esterno. Esiste  un' altro tipo di cuscino, JAI Active e JAI Confort, è costituito da due elementi, una base rigida modellata in base alla struttura del paziente su cui si applica un'imbottitura contenente un materiale chiamato Fluorite da non confondere con il gel. La Fluorite è composta da due elementi minerali, sono sempre in movimento essendo due corpi positivi si scacciano a vicenda e per di più mantengono sempre la stessa temperatura del corpo, per questo motivo prende perfettamente la forma dell' appoggio del paziente. Io ho scelto questo cuscino perché lo trovo molto comodo, mi da molta sicurezza essendo quasi 11 anni che lo uso non mi ha mai dato problemi di piaghe, sto seduto anche 10 ore al giorno, e quando vado a letto ho i glutei riposati e senza alcun segno. Essendo Tetraplegico, non posso sollevare il sedere molto spesso, per questo che lo consiglio a tutti.

            

torna all'inizio della pagina